Camera di Commercio: Bando di Concorso per DIPLOMATI a tempo indeterminato, domanda

Camera di Commercio: Bando di Concorso per DIPLOMATI a tempo indeterminato, domanda e tutti i requisiti richiesti di seguito. Ecco tutte le informazioni utili.

CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA 

Bando di concorso pubblico, per esami, per la copertura di 6 posti (2 presso la sede di L’Aquila e 4 presso la sede di Teramo) a tempo indeterminato e pieno nell’area di inquadramento degli Istruttori del C.C.N.L. del Comparto Funzioni Locali, con profilo professionale di “Istruttore servizi anagrafici, di regolazione del mercato e di e-government” all’interno della dotazione organica della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura del Gran Sasso d’Italia. Uno di questi posti è riservato a un volontario delle Forze Armate congedato senza demerito, in conformità agli artt. 678, comma 9, e 1014, comma 1, lett. a) del d.lgs. 66/2010, come modificato dal d.lgs. n. 8/2014.

Di seguito sono riportati i requisiti necessari, i dettagli sul processo di selezione, le istruzioni per presentare la domanda, il bando da scaricare e tutte le altre informazioni utili.

Per restare aggiornati seguiteci sul nostro canale telegram. E anche su WhatsApp, iscriviti da qui.
Studia online e Supera il Concorso pubblico che devi affrontare , SCOPRI DI PIÙ.

Requisiti richiesti:

a) cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, ovvero essere cittadini di Paesi terzi
che siano titolari del permesso di soggiorno C.E. per soggiornanti di lungo periodo, o che siano titolari
dello status di rifugiato, ovvero dello status di protezione sussidiaria, in possesso dei requisiti previsti per
legge;
b) età non inferiore agli anni 18 e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a
riposo;
c) posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva (per i cittadini italiani soggetti a tale obbligo);
d) idoneità psico-fisica alla mansione: l’idoneità psico-fisica dichiarata in sede di presentazione dell’istanza
di ammissione alla procedura concorsuale sarà oggetto di appositi accertamenti sanitari preventivi alla
stipula del contratto individuale di lavoro ed alla successiva immissione in servizio dei candidati risultati
vincitori del concorso;
e) godimento dei diritti civili e politici riferiti all’elettorato attivo;
f) diploma di istruzione secondaria di secondo grado conseguito al termine di un ciclo di studi quinquennale rilasciato da un istituto di istruzione secondaria superiore pubblico o legalmente riconosciuto.
I cittadini non italiani di cui al punto a) del presente articolo dovranno inoltre indicare, con apposita dichiarazione, di essere in possesso dei seguenti requisiti:
– godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o provenienza;
– di essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti
previsti per i cittadini della Repubblica;
– avere adeguata conoscenza della lingua italiana, da accertare durante la selezione.
Non possono prendere parte alla selezione:
1. coloro che siano stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
2. che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, ovvero siano stati
licenziati da una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero siano stati dichiarati decaduti per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;
3. coloro che siano stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico ai sensi delle vigenti disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato;
4. coloro nei confronti dei quali sia stato adottato un provvedimento di recesso per giusta causa da parte di
una pubblica amministrazione;
5. coloro che abbiano riportato condanne penali o abbiano procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di un rapporto di lavoro con le pubbliche amministrazioni; in ordine alle restanti condanne penali, la Camera di Commercio di Varese si riserva di valutare, a proprio insindacabile giudizio, l’ammissibilità all’impiego di coloro che abbiano riportato condanna penale irrevocabile, anche per effetto di applicazione della pena su richiesta delle parti ai sensi degli artt. 444 e seguenti del c.p.p., alla luce del tipo di reato e dell’attualità o meno del comportamento negativo, in relazione alle mansioni della posizione di lavoro messa a disposizione;
6. coloro che siano stati interdetti definitivamente o temporaneamente dai pubblici uffici sulla base di una
sentenza passata in giudicato;
7. coloro che siano destinatari di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di sicurezza detentiva o libertà vigilata.
I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilita dall’avviso di selezione per la presentazione delle domande di partecipazione e permanere al momento dell’assunzione.

La domanda scade il giorno 23 luglio 2024.

Per maggiori informazioni visita il sito web ufficiale.

Ultima modifica il 12 Luglio 2024 da Redazione

Un commento

  1. Chiara fornaciari 8 Luglio 2024

Lascia una risposta