Reddito di emergenza di 2-3 mesi anche con reddito di cittadinanza, Domanda e Requisiti

2 maggio 2020 – Reddito di emergenza di 2-3 mesi anche con reddito di cittadinanza – Il Reddito di emergenza sarà “un reddito temporaneo per due o tre mesi” e “immaginiamo una platea di un milione di famiglie e una spesa tra 1,2 e 1,8 miliardi. Il bonus varia da 400 euro per un single a 800 euro per una famiglia“. Dice il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo. A quanto pare sarà possibile integrare Rem e Reddito di cittadinanza: per i “lavoratori poveri, compresi gli autonomi -spiega il ministro – sara’ possibile sommare il piccolo sostegno che ricevono fino alla soglia del Rem. Chi prende 200 euro di Rdc potrà integrare fino ad arrivare a 400 euro di Rem”.



Per colf e badanti è previsto un bonus da 400 a 600 euro  – “Per colf e badanti pensiamo ad uno strumento inedito che varia a seconda delle ore di lavoro prestate, più adatto della cassa integrazione per queste lavoratrici e lavoratori che spesso hanno anche più di un datore di lavoro-famiglia. In presenza di una riduzione delle ore pari al 25%, per chi è sotto le 20 ore contrattuali sarà previsto un indennizzo di 400 euro mensili e per chi e’ sopra 600”. Dice il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo e precisa che “basterà una domanda con semplice autocertificazione”.



Lascia una risposta