Uffici dei Tribunali: 11.000 posti in arrivo in tutta Italia, ecco tutti i dettagli

Il Ministro Nordio ha annunciato un bando per più di 11.000 posizioni e assunzioni per il Concorso dell’Ufficio del Processo. Inoltre, sarà pianificata la stabilizzazione dei contratti dei dipendenti attualmente in servizio presso l’Ufficio per il processo, nei tribunali.

Il decreto PNRR aveva già consentito di pubblicare 8.250 posizioni presso l’Ufficio del Processo in anticipo rispetto alla data prevista di settembre 2024. Questo era in linea con il decreto legge 80 del 2021, che prevedeva l’assunzione complessiva di 16.500 funzionari per questo nuovo organismo, l’Ufficio del Processo. I primi 8.171 dipendenti dell’Ufficio per il Processo sono stati assunti tramite un concorso pubblico “semplificato” a febbraio 2022.

Il concorso sarà annunciato nel corso del 2023, e le informazioni sui bandi saranno fornite su questa pagina. Nel frattempo, ecco cosa sappiamo:

1. Quando sarà pubblicato il bando?

Per restare aggiornati seguiteci sul nostro canale telegram. E anche su WhatsApp, iscriviti da qui.
Studia online e Supera il Concorso pubblico che devi affrontare , SCOPRI DI PIÙ.

Il bando di concorso sarà reso disponibile sulla piattaforma inPA e su questa sezione del portale web del Ministero, accessibile tramite la sezione “Concorsi, esami, selezioni e assunzioni”. Daremo notizia della sua disponibilità anche su Concorsipubblici.net .

2. Quali saranno le modalità dell’esame?

La procedura di concorso consisterà nella valutazione dei titoli e in un esame scritto unico. I titoli presi in considerazione saranno: laurea in Scienze dei servizi giuridici (L-14), diploma di laurea di vecchio ordinamento in Giurisprudenza, laurea specialistica in Giurisprudenza (LS 22) o Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (LS 102), laurea magistrale in Giurisprudenza (LMG/01). Inoltre, potrebbero essere previste riserve di posti per laureati in economia e commercio o in scienze politiche.

L’esame scritto unico consisterà in un test composto da 40 quesiti a risposta multipla, da completare in un periodo di 60 minuti. Il test verterà su materie di diritto pubblico, ordinamento giudiziario e lingua inglese.

Un commento

  1. Maria 15 Novembre 2023

Lascia una risposta