Comune di Cassano d’Adda Milano: concorso pubblico per Agenti di Polizia

polizia municipaleComune di Cassano d’Adda Milano: concorso pubblico per Agenti di Polizia. Il suddetto ente ha indetto un concorso finalizzato all’assunzione di quattro agenti di polizia locale.



I vincitori del concorso saranno inseriti a tempo pieno e indeterminato in categoria C, posizione economica C1.

La domanda scade il giorno 14 Novembre 2019.



Requisiti richiesti:

– cittadinanza italiana o di uno dei paesi appartenenti alla Unione Europea oppure appartenere ad una delle categorie previste dal bando;
– essere maggiorenni;
– non godere del trattamento di quiescenza (art. 6 D.L. n. 90/2014);
– idoneità psicofisica a svolgere continuativamente ed incondizionatamente le mansioni proprie del posto e del profilo professionale di “Agente di Polizia Locale” per i cittadini italiani di sesso maschile, posizione regolare nei confronti degli obblighi militari con riferimento alla situazione precedente l’entrata in vigore della legge di sospensione del servizio militare obbligatorio;
– diploma di maturità;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
– non essere stati dichiarati decaduti da altro impiego pubblico per averlo conseguito mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
– non aver riportato condanne penali, anche con sentenza non passata in giudicato, o provvedimenti definitivi del Tribunale (Legge 13 dicembre 1999, n. 475) o condanne o provvedimenti di cui alla Legge 27 marzo 2001, n. 97, che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego presso la Pubblica Amministrazione. Ai sensi delle Legge 13 dicembre 1999, n. 475 la sentenza prevista dall’art. 444 del codice di procedura penale (c.d. patteggiamento) è equiparata a condanna;
– patente di guida di categoria A e B;
– assenza di provvedimenti o atti attestanti l’impossibilità o la rinuncia all’utilizzo dell’arma; poichè il servizio presso il Comune di Cassano d’Adda e Caravaggio prevede l’eventuale uso delle armi, coloro che hanno prestato servizio civile non potranno partecipare al concorso salvo che abbiano rinunciato allo status di obiettore di coscienza;
– godimento dei diritti civili e politici;
– non aver subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo o non essere stato sottoposto a misura di prevenzione;
– non essere stati espulsi dalle Forze armate o dai Corpi militarmente organizzati o destituiti dai pubblici uffici.



Per maggiori info: www.comune.cassanodadda.mi.it .

Un commento

  1. Avatar Raffaele 7 Novembre 2019

Lascia una risposta