Concorso Banca d’Italia 2019 per diplomati e laureati

banca italiaConcorso Banca d’Italia 2019 per diplomati e laureati, il bando è già disponibile online e le figure ricercate sono in possesso di un diploma o laurea. Di seguito vedremo i posti di lavoro messi a concorso, i requisiti richiesti e le informazioni per l’invio della domanda di partecipazione.



CONCORSO BANCA D’ITALIA 2019

Posizioni aperte

A. 2 Laureati (Esperti – profilo tecnico) con esperienza nel campo della progettazione architettonica,
restauro e direzione lavori
B. 1 Laureato (Esperto – profilo tecnico) con esperienza nel campo dell’ingegneria edile e direzione
lavori
C. 2 Laureati (Esperti – profilo tecnico) con esperienza nel campo della progettazione di impianti
meccanici e direzione lavori
D. 1 Diplomato (Assistente – profilo tecnico) con esperienza nel campo edile
E. 1 Diplomato (Assistente – profilo tecnico) con esperienza nel campo dell’impiantistica meccanica



Requisiti richiesti:

Per il concorso di cui alla lettera A:
 abilitazione alla professione di architetto (Sezione A del relativo Albo professionale);
 laurea magistrale/specialistica richiesta per l’abilitazione di cui al punto precedente,
conseguita con un voto di almeno 105/110 o 96/100;
 esperienza lavorativa, documentabile e successiva alla laurea, della durata di almeno 2 anni,
maturata in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione
architettonica e direzione lavori di interventi di ristrutturazione, restauro, manutenzione e
arredamento di edifici del terziario avanzato.
Per il concorso di cui alla lettera B:
 abilitazione alla professione di ingegnere (Sezione A, settore Civile-ambientale del relativo
Albo professionale);
 laurea magistrale/specialistica richiesta per l’abilitazione di cui al punto precedente,
conseguita con un voto di almeno 105/110 o 96/100;
 esperienza lavorativa, documentabile e successiva alla laurea, della durata di almeno 2
anni, maturata in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione e
direzione lavori per l’esecuzione di opere civili di costruzione, riqualificazione e manutenzione
di edifici del terziario avanzato.
Per il concorso di cui alla lettera C:
 abilitazione alla professione di ingegnere (Sezione A, settore Industriale del relativo Albo
professionale);
 laurea magistrale/specialistica richiesta per l’abilitazione di cui al punto precedente,
conseguita con un voto di almeno 105/110 o 96/100;
 esperienza lavorativa, documentabile e successiva alla laurea, della durata di almeno 2
anni, maturata in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo della progettazione,
direzione lavori e manutenzione di impianti meccanici in edifici del terziario avanzato.
Per il concorso di cui alla lettera D:
 diploma di istituto tecnico, settore tecnologico, con indirizzo “Costruzioni, ambiente e
territorio”, conseguito con un voto di almeno 80/100 o titolo di studio equipollente, con
votazione equivalente
o, in alternativa,
diploma di istruzione secondaria di secondo grado, conseguito con un voto di almeno 80/100
o 48/60 e iscrizione all’Albo dei Geometri e Geometri laureati;
 esperienza lavorativa documentabile della durata di almeno 2 anni, maturata dopo il
conseguimento del diploma di cui al punto precedente e comunque successivamente al 31
dicembre 2013, in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo del supporto alla
progettazione e alla direzione lavori per l’esecuzione di opere civili in edifici del terziario
avanzato o industriali, incluse le pratiche estimative e il rilievo di beni immobili.
Per il concorso di cui alla lettera E:
 diploma di istituto tecnico, settore tecnologico, con indirizzo “Meccanica, meccatronica ed
energia”, conseguito con un voto di almeno 80/100 o titolo di studio equipollente, con
votazione equivalente;
 esperienza lavorativa documentabile della durata di almeno 2 anni, maturata dopo il
conseguimento del diploma di cui al punto precedente e comunque successivamente al 31
dicembre 2013, in attività di lavoro dipendente o autonomo nel campo del supporto alla
progettazione, installazione e gestione di impianti meccanici (riscaldamento,
condizionamento, idrico, antincendio) in edifici del terziario avanzato o industriali.



Per maggiori info: fonte originale.

Un commento

  1. Avatar Assunta 16 Giugno 2019

Lascia una risposta