Carabinieri: concorso pubblico Tenenti, ruolo Forestale

Carabinieri: concorso pubblico Tenenti, ruolo Forestale. L’Arma dei Carabinieri ha pubblicato un bando di concorso pubblico finalizzato alla nomina in servizio permanente di 11 Tenenti da inserire nel Corpo Forestale dello Stato nei seguenti ruoli:



  • 9 risorse in possesso della cittadinanza italiana e dei requisiti sotto indicati;
  • 2 risorse, in possesso dei requisiti sotto indicati, già appartenenti ai militari dell’Arma e con il ruolo di ispettori, sovrintendenti, appuntati, carabinieri e gli appartenenti ai ruoli forestali degli ispettori, sovrintendenti, appuntati, carabinieri, periti, revisori, collaboratori e operatori dell’Arma stessa, che abbiano riportato, nell’ultimo biennio, la qualifica finale non inferiore a “eccellente”.

Requisiti richiesti:

– essere cittadini italiani che, alla data della scadenza del termine di presentazione delle domande:
a) non aver superato il giorno del compimento del 40° anno di età, se appartenenti all’Arma dei carabinieri col ruolo di ispettori, sovrintendenti, appuntati e carabinieri;
b) non aver superato il giorno del compimento del 34° anno di età, se ufficiali in ferma prefissata che abbiano completato un anno di servizio e se ufficiali inferiori delle Forze di completamento. Non rientrano in tale categoria gli ufficiali di complemento che sono stati richiamati per addestramento finalizzato all’avanzamento nel congedo;
c) non aver superato il giorno del compimento del 50° anno di età, se militari dell’Arma dei carabinieri appartenenti ai ruoli forestali degli ispettori, sovrintendenti, appuntati e carabinieri, periti, revisori, collaboratori ed operatori dell’Arma stessa;
d) non aver superato il giorno del compimento del 32° anno di età, se non appartenenti alle precedenti categorie;
– godimento dei diritti civili e politici;
– essere in possesso del seguente titolo di studio: Laurea in Scienze e ingegneria dei materiali, Scienze e tecnologie agrarie, Scienze e tecnologie alimentari, Scienze e tecnologie della chimica industriale, Scienze e tecnologie forestali ed ambientali, Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio, Scienze zootecniche e tecnologie animali, Architettura del paesaggio, Conservazione dei beni architettonici e ambientali, Giurisprudenza, Scienze delle pubbliche amministrazioni, Ingegneria civile, Ingegneria dei sistemi edilizi, Scienze della sicurezza, Ingegneria per l’ambiente e il territorio, Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale, Biologia, Biotecnologie agrarie, Biotecnologie industriali, Scienze della natura, Scienze e tecnologie geologiche, Scienze geofisiche, Scienze geografiche;
– non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione o licenziati dal lavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni o prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o di polizia, per motivi disciplinari o di inattitudine alla vita militare, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneità psico-fisica;
– non essere stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione di pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, o non essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi, né si trovino in situazioni incompatibili con l’acquisizione o la conservazione dello stato di ufficiale dell’Arma dei carabinieri;
– non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
– non essere stati dichiarati inidonei all’avanzamento o non vi abbiano rinunciato negli ultimi 5 anni di servizio (solo se militari in servizio permanente);
– aver tenuto condotta incensurabile;
– non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di
scrupolosa fedeltà alla Costituzione Repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
– aver riportato, nel biennio antecedente la data di scadenza del termine di presentazione delle domande, la qualifica non inferiore a “eccellente” (se appartenenti ai ruoli ispettori, sovrintendenti, appuntati e carabinieri dell’Arma dei carabinieri).
– non aver riportato nel precedente biennio la sanzione disciplinare più grave della consegna;
– se concorrenti di sesso maschile, non aver prestato servizio sostitutivo civile, a meno che sia stata presentata apposita dichiarazione irrevocabile di rinuncia allo status di obiettore di coscienza presso l’Ufficio nazionale per il servizio civile non prima che siano decorsi almeno 5 anni dalla data in cui sono stati collocati in congedo;
– idoneità psico-fisica e attitudinale al servizio militare incondizionato quali ufficiali in servizio permanente
dell’Arma dei carabinieri, da accertarsi con le modalità indicate sul bando;
– moralità e condotta stabiliti per l’ammissione ai concorsi nella Magistratura ordinaria.



Per maggiori informazioni sul concorso pubblico Carabinieri visita il sito ufficiale nella sezione “bandi di concorso Carabinieri”: link .



Lascia una risposta