Comune di Terranova di Pollino, Potenza: concorso per Vigili Urbani

polizia municipaleComune di Terranova di Pollino, Potenza: concorso per Vigili Urbani. Il suddetto ente ha indetto un concorso finalizzato all’assunzione di un agente di polizia locale.



Il vincitore sarà assunto a tempo parziale e indeterminato in categoria C, posizione economica C1.

La domanda potrà essere inviata fino al 18 Aprile 2019.



Comune di Terranova di Pollino, Potenza: concorso per Vigili Urbani

Requisiti richiesti:

– cittadinanza italiana o cittadinanza di un paese membro dell’Unione Europea oppure appartenere ad una delle categorie previste dal bando;
– età anagrafica non inferiore ad anni 18 e non superiore ad anni 40;
– idoneità psico-fisica all’espletamento delle mansioni da svolgere;
– diploma di scuola media superiore conseguito con corso di durata quinquennale;
– essere in possesso dei requisiti di cui all’art. 5, comma 2, della legge 7 marzo 1986, n. 65, necessari per poter rivestire la qualifica di agente di pubblica sicurezza;
– patente di guida B;
– non essere stati destituiti dall’impiego presso una pubblica amministrazione a seguito di provvedimento disciplinare o dispensati dalla stessa per persistente insufficiente rendimento o dichiarati decaduti da un impiego pubblico ai sensi della normativa vigente;
– assenza di condanne penali per uno dei reati contemplati dalla legge in materia di accesso al rapporto di pubblico impiego, salvo riabilitazione;
– non essere stati interdetti dai pubblici uffici in base a sentenza passata in giudicato;
– regolare posizione nei riguardi degli obblighi di leva militare (solo per i candidati di sesso maschile) se tenuti;
– non essere stati ammessi a prestare servizio civile quale obiettore di coscienza oppure, decorsi almeno 5 anni dalla data del congedo, avere rinunciato irrevocabilmente allo status di obiettore di coscienza mediante presentazione di apposita dichiarazione presso l’ufficio nazionale per il Servizio Civile;
– non avere impedimento alcuno al porto e all’uso dell’arma;
– adeguata conoscenza della lingua italiana se cittadino di uno degli stati membri dell’Unione Europea;
– non trovarsi in nessuna delle situazioni di incompatibilità richiamate dall’art. 53 del D. Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.;
– conoscenza della lingua inglese;
– conoscenza ed utilizzazione delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.



Per maggiori info: link .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *