Concorsi pubblici 2019: 10mila posti per diplomati e laureati e 2mila posti per OSS

gazzetta ufficialeConcorsi pubblici 2019: 10mila posti per diplomati e laureati e 2mila posti per OSS. Numeri importanti e una vera boccata d’ossigeno per l’economia del nostro paese. Le 10mila assunzioni per diplomati e laureati saranno effettuate presso la pubblica amministrazione e le assunzioni OSS (Operatore Socio Sanitario) in enti regionali. Ecco tutti i dettagli.



Concorsi pubblici 2019: 10mila posti per diplomati e laureati e 2mila posti per OSS

Le nuove assunzioni, nel totale si parla di circa 12mila assunzioni, saranno effettuate nel Sud Italia, per la precisione in Campania ed in Puglia. Per quanto riguarda la Campania, la Giunta ha approvato l’avvio delle  selezioni finalizzate all’inserimento di 10mila nuovi impiegati a tempo indeterminato nella PA campana, le selezioni saranno effettuate da Formez. I nuovi inserimenti andranno a colmare alcuni vuoti specialmente nel settore tecnico, con Geometri ed Ingegneri, e nel settore amministrativo. I primi bandi di concorso dovrebbero essere pubblicati alla fine del 2018 e i concorsi si svolgeranno nel 2019.

Per quanto riguarda le assunzioni di OSS, circa 2400 in Puglia, ecco come saranno suddivisi i posti di lavoro:



– n. 190 posti presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria ‘Ospedali Riuniti’ di Foggia;
– n. 430 posti presso la ASL Bari;
– n. 210 posti presso la ASL Foggia;
– n. 453 posti presso la ASL Lecce;
– n. 318 posti presso la ASL Taranto;
– n. 210 posti presso la ASL BAT (Barletta Andria Trani);
– n. 247 posti presso la ASL Brindisi;
– n. 316 posti presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico di Bari;
– n. 43 posti presso l’IRCS ‘Giovanni Paolo II’ di Bari;
– n. 28 posti presso l’IRCSS ‘De Bellis’ di Castellana Grotte.

La domanda di partecipazione potrà essere inviata fino al l 12 novembre 2018.



Ecco il link per maggiori informazioni: www.sanita.puglia.it .

Continuate a seguirci, vi terremo aggiornati su tutte le migliori opportunità.

Lascia una risposta