Concorsi Pubblici 2020-2021: 3.000 assunzioni Ministero della Giustizia

concorsi ministero giustiziaConcorsi Pubblici 2020-2021: 3.000 assunzioni Ministero della Giustizia. E’ finalmente online il DPCM 20 giugno, lo stesso che contiene l’autorizzazione ad avviare procedure di reclutamento di personale ai sensi dell’articolo 35 comma 4 del decreto legislativo 30 Marzo 2001 n.165. In risalto i concorsi pubblici Ministero Giustizia.



Ecco quali saranno i nuovi Concorsi Pubblici per: Consiglio di Stato, Avvocatura Generale dello Stato, Ministero della Difesa, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ministero della Giustizia, Agenzia Industrie e Difesa, Agenzia per la Coesione Territoriale, Lega italiana Lotta ai Tumori, Istituto Nazionale Previdenza Sociale, Ispettorato Nazionale del Lavoro e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Posti di lavoro messi a concorso:



  • Consiglio di Stato, 88 Funzionari Amministrativi, area III F1;
  • Avvocatura Generale dello Stato, 41 Funzionari area F1 e F2, con 3 Funzionari reclutati da liste di collocamento;
  • Ministero della Difesa, 100 Funzionari area F1 e F2;
  • Concorsi pubblici Ministero Giustizia
    – 35 Funzionari Contabili area III F1,
    – 20 Assistenti Informatici area II F2,
    – 400 Funzionari Giudiziari area III F1 (aggiuntivi ai 1850 già stabiliti),
    – 400 Direttori area III F3,
    – 2.700 Cancellieri esperti area II F3;
  • Agenzia Industrie e Difesa, 143 Assistenti area II F2, 9 Funzionari area III F1 e 2 Dirigenti II fascia;
  • Agenzia per la Coesione Territoriale, 3 Assistenti amministrativo-contabili area II F1;
  • Inps, 9 Professionisti I livello Area Legale;
  • Ispettorato Nazionale del Lavoro
    – 63 funzionari area III F1,
    – 57 funzionari area II F1,
    – 236 funzionari area II F1;
  • Ministero Infrastrutture e Trasporti, 16 Dirigenti di II fascia e 54 Funzionari area III F1.

I bandi saranno pubblicati sulla Gazzetta Concorsi e le assunzioni avverranno, oltre che tramite concorsi pubblici, anche tramite lo scorrimento delle graduatorie in essere.



Lascia una risposta