Per trovare lavoro lo strumento migliore rimane il curriculum vitae

Spesso sottovalutato da tutti, secondo la ricerca fatta da Guida Cv di Small Business Italia, il curriculum vitae rimane il migliore strumento per trovare lavoro, quello che i responsabili delle ricerche umane prendono più in considerazione.

Ma non si tratta solo dei contenuti del curriculum e quindi delle skills effettive di chi propone per un lavoro, quanto soprattutto dell’impostazione grafica del cv. In che senso? Spieghiamoci meglio: oggi tutti utilizzano lo stesso format grafico per fare il curricula, ovvero il formato europeo che consiste semplicemente in un foglio bianco con il testo nero e una riga verticale a dividere le categorie dal testo descrittivo.

Quando i responsabili delle risorse umane pubblicano un’offerta di lavoro si vedono recapitare centinaia se non migliaia di curriculum tutti uguali dal punto di vista grafico ed è molto difficile e lungo per loro fare una scrematura e selezione quelli che sono idonei per la posizione e il colloquio successivo.

Come fare quindi per risaltare tra la massa: Small Business Italia nella sua ricerca ci spiega che la grafica del curriculum è fondamentale e che bisogna differenziarsi dagli altri sia in termini di colori utilizzati che di font. In questo modo il nostro cv sarà come una mosca bianca e risalterà subito, avendo possibilità maggiori di essere chiamati per un colloquio vero e proprio.

Per restare aggiornati seguiteci sul nostro canale telegram.

Sembra strano e molti potrebbero pensare che la grafica non può essere più importante dei contenuti ma spesso è proprio così e ci dobbiamo mettere nei panni di chi seleziona le candidature e della difficoltà che può avere nella gestione e nella lettura  di così tanti dati non essendoci uno strumento automatico che consente di selezionare i curriculum.

Quello che Small Business Italia ha evidenziato è in parte una cosa che negli Stati Uniti è ben conosciuta e studiata nel senso che li i curriculum hanno tutti una grafica diversa e spesso sono online e collegati ai social network come Linkedin.

In Europa si è provato a fare una grafica standardizzata per aiutare soprattutto le persone che non vengono dal settore grafico e quindi in buona fede si è costruita la grafica semplificata del curriculum europeo che però possiamo dire che in alcuni settori rimane una limitazione.

A volte basta poco per emergere: un carattere diverso, un colore diverso, un’impostazione grafica più accattivante e si possono ottenere risultati di alto livello per la nostra candidatura e magari ottenere quel posto di lavoro tanto agognato per il quale stiamo mandando il nostro curriculum.

Lascia una risposta