Prestito senza busta paga e garanzie: con Postepay fino a 1500 euro

prestito senza busta paga postepayCome richiedere un prestito senza busta paga e garanzie? Ecco una guida per poter chiedere un prestito veloce. L’Italia sta attraversando un lungo periodo di crisi finanziaria, le famiglie non arrivano alla fine del mese e la disoccupazione non accenna a diminuire. Per questi motivi il prestito senza busta paga è una delle ricerche più effettuate sui motori di ricerca. Le persone non hanno un lavoro o hanno un lavoro saltuario ma come tutti, come anche chi possiede una busta paga, si trovano ad avere necessità di un prestito, piccolo o medio che sia.



PRESTITO SENZA BUSTA PAGA: E’ POSSIBILE?

Certo, avere un prestito senza avere una busta paga è possibile. Ma questo non significa che è possibile senza alcun reddito. Se non hai alcuna tipologia di reddito nessuno ti farà un prestito, ne una banca ne, tanto meno, una finanziaria. Per ottenere un prestito senza busta paga è obbligatorio dimostrare di avere un reddito, anche se minimo, un reddito che consente di pagare la rata mensile.

E’ possibile dimostrare il proprio reddito tramite il CUD se si sono svolti lavori saltuari o lavori di collaborazione o tramite il modello UNICO se si svolge la libera professione o sotto forma di ditta. In ogni caso questi documenti permettono di avere un prestito, l’importante è che il reddito che se ne deduce non sia troppo basso.



Molte persone cercano di avere un prestito senza busta paga da Findomestic, Agos, Compass, ma alla fine, anche se non si ha la busta paga bisogna dimostrare di avere un reddito, un reddito che permette alla famiglia di vivere e di pagare le rate senza troppe difficoltà.

PRESTITO SENZA BUSTA PAGA  POSTEPAY

Se possiedi una carta Postepay puoi richiedere un piccolo prestito che va dalle 750 alle 1500 euro. Per chi è adatto questo presito?



  • Prestito a Casalinghe
  • Prestito Senza Garanzie
  • Prestito Senza Reddito
  • Prestiti a Disoccupati

Requisiti per avere un prestito Postepay:

  • Avere un’età inclusa tra i 18 e i 70 anni.
  • possedere un regolare documento di identità;
  • possesso della tessera sanitaria / codice fiscale
  • carta Postepay valida all’interno della quale sarà accreditata la cifra;
  • per i cittadini stranieri sono necessari i seguenti documenti: certificato di reddito, passaporto e permesso di soggiorno in corso di validità.

Ovviamente anche i cittadini italiani che non hanno una busta paga dovranno presentare un documento di reddito alle Poste, come detto precedentemente, basterà il CUD o il modello UNICO. In linea generale, per cifre così basse, non dovrebbero esserci problemi di sorta.

Fino alle 1500 euro non dovrebbero esserci problemi anche con un reddito di 5000 euro all’anno, dipende se il richiedente è sposato e ha una famiglia da mantenere o single. Le banche e le finanziarie vogliono essere sicure che le famiglie possano condurre una vita dignitosa e nello stesso tempo che non abbiamo difficoltà a pagare la rata mensile.

In alcuni casi, anche per piccole cifre, o per cifre superiori ai 5mila euro è richiesta la firma di un garante, una persona che ha una busta paga o un reddito abbastanza elevato e che può garantire la copertura della rata nel caso il richiedente dovesse avere problemi. Le banche e le finanziarie non sono più interessate alle garanzie immobiliari o ai possibili futuri pignoramenti, per loro diventa una procedura lunga e poco conveniente.

Si possono ottenere dei prestiti senza garanzia anche online, in maniera più veloce, e se non hai una busta paga è la via migliore da percorrere visto che banche e finanziarie online prevedono anche queste erogazioni. Di solito vengono erogati prestiti senza busta fino ai 5mila euro. Una volta richiesto il prestito online, tramite l’inserimento dei propri dati, la finanziaria controllerà se il futuro cliente risulta nella lista dei cattivi pagatori. Se l’esito è ok si potrà procedere con l’erogazione del prestito e nel giro di pochi giorni ti sarà accreditata la somma sul conto corrente. Una cosa da fare assolutamente è quella di verificare se la banca o la finanziaria in questione è presente tra gli intermediari finanziari autorizzati dalla Banca d’Italia.

Se ti serve un prestito senza busta paga hai, dunque, tante possibilità per ottenerlo, riassumendo: puoi portare la tua dichiarazione dei redditi, puoi affidarti ad un garante, puoi richiedere un mutuo ipotecario.

One Response

  1. Christian 21 dicembre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guadagna 1500 euro al mese lavorando da casa!
Inizia adesso!
close-image